Altre lingue:

Alunni dislessici, Iva agevolata al 4% per l’acquisto di computer e software?

Approvato in commissione Finanze di Palazzo Madama un ordine del giorno ad hoc. La motivazione: gli strumenti informatici rappresentano “uno strumento fondamentale al superamento della patologia e alla valorizzazione delle loro capacità”. La decisione finale spetta ora al Governo.

Introdurre l’Iva agevolata al 4% per l’acquisto di computer e software a favore dei bambini affetti da dislessia che frequentano la scuola dell’obbligo: a chiederlo, attraverso un ordine del giorno, sono un gruppo di senatori in commissione Finanze di Palazzo Madama.

Il senatore Gianluca Rossi, capogruppo Pd, e prima firma dell’odg ha annunciato che la richiesta è stata approvata a larga maggioranza in commissione. “Ora ­ spiega Rossi ­ spero che il governo sia rapido nel mettere in atto tutte le misure necessarie per dare esecutività a questo impegno che rappresenta un importantissimo sostegno a favore di tutti i bambini dislessici, per cui il computer rappresenta uno strumento fondamentale al superamento della patologia e alla valorizzazione delle loro capacità”.

“Si tratta ­ conclude il senatore ­ di un tassello che rafforza il valore costituzionale della scuola pubblica: garantire l’uguaglianza universale e consentire ad ognuno di sviluppare i propri talenti”.

Vale la pena ricordare che il computer è diventato uno strumento indispensabile per l’apprendimento dei bambini dislessici: l’utilizzo di word processor, che segnalano gli errori, e di software specifici, scaricabili anche dal web, si rivela infatti spesso decisivo per il superamento delle problematiche di apprendimento specifiche di questi giovani.

News
Questo articolo è stato letto 2.001 volte.

Lascia un Commento

dislessia-assisi-dsa-300x200-001

Porta a scuola i tuoi sogni

Newsletter

Inserisci la tua email per essere aggiornato sulle nostre offerte

Privacy

  • Seguici su

    • Twitter
    • Feed RSS
    • Newsletter
    • Contatti